Camser - Logo Telcomec quadrato
Automazione, Case History, Italiano, Macchina utensile, Meccanica, Studi di caso

Case History: come Telcomec ha risolto efficacemente il problema di stabilizzare gli strumenti diagnostici del settore oftalmico

Oggi presentiamo la case-history dell’azienda Telcomec, specializzata nella progettazione e realizzazione di innesti e freni elettromagnetici e pneumatici a denti e dischi.Innesti-freni-elettromagnetici-Telcomec
La case-history, in sintesi, dimostra quanto la capacità di progettare soluzioni innovative e personalizzate sia stata decisiva per realizzare soluzioni utili e vincenti per il settore oftalmico rispetto a quelle consolidate presenti sul mercato.
In particolare, la soluzione messa a punto da Telcomec assicura un’elevatissima soddisfazione del cliente che ha ottenuto i seguenti vantaggi (che anticipiamo e dettaglieremo meglio in seguito, nella descrizione dello studio di caso):

  1. Riduzione costi grazie alla semplificazione del montaggio ed all’eliminazione di un numero considerevole di componenti;
  2. Maggior stabilità della tavola girevole multi-stazione che alloggia gli strumenti oftalmici grazie ad un significativo miglioramento della coppia torcente di tenuta;
  3. Significativo miglioramento delle prestazioni della strumentazione ottica grazie alla maggior stabilità della tavola girevole multi-stazione che alloggia gli strumenti oftalmici.

Oggi siamo in compagnia di Vincenzo Tomasi (uno dei socio fondatori di Telcomec), che ringraziamo e a cui faremo alcune domande per capire più nel dettaglio gli elementi chiave che hanno portato il cliente a scegliere la soluzione Telcomec.

Quale fu la richiesta sfidante che il cliente fece a Telcomec?Camser - Telcomec - Attrezzatura oftalmica_p

L’azienda cliente, leader nel mercato internazionale della produzione di macchine e strumenti per il settore oftalmico, chiese alla Telcomec di:

  1. Risolvere il problema della stabilità della tavola girevole multi-stazione che alloggia gli strumenti oftalmici i quali sono sottoposti a pressione/spinta da parte del paziente durante la visita oculistica;
  2. Semplificare la struttura della macchina nel suo complesso e quindi il montaggio;
  3. Ridurre i costi di produzione.

Quali furono i principali problemi da risolvere?

Telcomec è stata chiamata per fornire una soluzione più compatta e che offrisse prestazioni superiori in termini di bloccaggio e quindi di stabilità della strumentazione oftalmica durante la fase di visita al paziente. Per comprendere meglio la richiesta del cliente, vale la pena descrivere la tecnologia di bloccaggio della tavola girevole multi-stazione che alloggia gli strumenti diagnostici oftalmici. Si trattava di una soluzione tecnologica che impiegava elettromagneti di grandi dimensioni e numerosi componenti meccanici per raggiungere una prestazione di bloccaggio della tavola comunque non ottimale; il che significava dover effettuare una visita al paziente con una strumentazione oftalmica non perfettamente stabile. Questo comportava il rischio di dovere ripetere la diagnostica.

Quali sono state, allora, le soluzioni da voi proposte e quali sono stati i fattori che hanno permesso a Telcomec di ottenere la commessa?

Telcomec, per fornire una soluzione più compatta e che fornisse prestazioni superiori in termini di bloccaggio e stabilità della strumentazione oftalmica durante la fase di visita al paziente, ha progettato, assieme al cliente, una soluzione personalizzata, ossia un freno elettromagnetico a denti senza gioco.

Tale soluzione ha permesso di:Telcomec - freno elettromagnetico a denti_2_0

  1. Raddoppiare le prestazioni in termini di bloccaggio della tavola girevole multi-stazione che alloggia gli strumenti diagnostici oftalmici rendendola molto più stabile e quindi consentendo al medico una migliore rilevazione dei parametri della vista del paziente ed ovviamente una maggiore efficienza;
  2. Abbattere i tempi e costi di montaggio delle attrezzature grazie a fissaggi molto semplici e limitati;
  3. Ridurre l’ingombro dei componenti all’interno della macchina grazie ad un unico freno elettromagnetico a denti senza gioco, che sostituisce elettromagneti di grandi dimensioni e numerosi componenti meccanici.

Nel dettaglio la soluzione è così articolata:

  •  1 bobina elettrica;
  •  1 corpo con denti frontali;
  •  1 piattello dentato con disco molla di rilascio;
  •  Coppia di blocco garantita pari a 200 NM (Newton Metro).

Signor Tomasi, ci può spiegare come funziona in pratica?

Telcomec-freno-elettromagnetico a denti_2_2“Certamente. Il freno di blocco si innesta alimentando la bobina elettrica inserita nel corpo con denti frontali, la quale genera un campo magnetico e attrae accoppiando le dentature frontali del corpo e del piattello dentato con disco molla.
Questa soluzione garantisce una coppia di blocco di 200 Newton Metro, che in pratica significa una stabilità elevatissima dell’albero centrale sul quale è montata la tavola multi-stazione che alloggia gli strumenti oftalmici.

Questa soluzione garantisce una rilevazione più precisa dei parametri oculistici, anche in presenza di una pressione elevata sugli strumenti da parte del paziente.Telcomec-freno-elettromagnetico a denti 2_1

 La rotazione e selezione di una nuova stazione/strumento oftalmico avviene mediante l’interruzione dell’alimentazione della bobina elettrica e lo sgancio del piattello dentato da parte della molla. Tale operazione viene effettuata dal medico attraverso l’utilizzo di un semplice telecomando.

Per comprendere meglio il concetto consiglio di dare un’occhiata al video seguente dove, fra le altre cose, al minuto 2:57 viene fornita una panoramica del funzionamento degli innesti elettromagnetici.



Quali vantaggi ha ottenuto il cliente affidando la commessa a Telcomec?

I vantaggi ottenuti dal cliente sono riconducibili al cliente stesso, ma anche al medico che utilizzerà gli strumenti oftalmici alloggiati sulla tavola multi-stazione girevole.
I principali vantaggi ottenuti dal cliente sono stati:

  1. Aumento della produttività grazie alla riduzione dei componenti da montare;
  2. Riduzione dei costi e conseguente aumento della redditività;Camser - Telcomec Advantages_v2
  3. Maggiore affidabilità nel tempo della macchina e quindi riduzione degli interventi di manutenzione;

I principali vantaggi ottenuti dal medico/oculista sono:

  1. Migliore efficacia della visita grazie ad una rilevazione più precisa dei parametri oculari dovuta alla stabilità elevatissima della tavola multi-stazione girevole che alloggia gli strumenti oftalmici;
  2. Maggiore efficienza (riduzione costi) e quindi nessuna necessità di ripetere la visita a causa di vibrazioni o movimenti della tavola multi-stazione girevole indotti dalla pressione esercitata dal paziente sugli strumenti oftalmici;
  3. Maggiore produttività.

In generale, quali sono le caratteristiche distintive di Telcomec?

  1. Progettazione di soluzioni personalizzate;Telcomec-innesti-freni-elettromagnetici-pneumatici
  2. Ricerca e sviluppo continuo di soluzioni innovative maggiormente performanti;
  3. Esperienza ultraventennale maturata in una molteplicità di settori;
  4. Ampiezza e completezza della gamma prodotti (Innesti e freni elettromagnetici e pneumatici a denti e dischi);
  5. Presenza diffusa a livello internazionale;
  6. Ricambi disponibili a magazzino e velocità di consegna;
  7. Flessibilità di produzione in termini di volumi (produzione anche di piccole serie); 7. Progettazione, sviluppo e produzione prodotti 100% Made in Italy;
  8. Appartenenza al distretto meccanico più importante d’Italia.

Riassumendo, quali sono i principali punti di forza di Telcomec?

1. Investimenti costanti in Ricerca e sviluppo di soluzioni innovative maggiormente performanti.

In effetti:

  • Nel 1993 Telcomec ha raddoppiato la gamma degli Innesti e freni elettro-magnetici, che peraltro continua a crescere;
  • Nel 1996 Telcomec ha inserito la nuova linea di innesti e freni pneumatici, anche questa in continua crescita.

La continua ricerca di soluzioni maggiormente performanti ha portato Telcomec a selezionare nuovi materiali consentendo una maggiore affidabilità e durata nel tempo sia degli innesti e freni elettro-magnetici che di quelli pneumatici.

2. Presenza diffusa a livello internazionale. Telcomec-nel-mondo - Camser

Dal 1993 Telcomec, grazie all’affidabilità delle soluzioni proposte, ha registrato un costante sviluppo a livello internazionale. Oggi Telcomec è presente in oltre 30 paesi nel mondo.

3. Progettazione, sviluppo e produzione 100% Made in Italy di innesti e freni elettromagnetici e pneumatici a denti e dischi.

Gli innesti e i freni elettromagnetici e pneumatici a denti e dischi vengono interamente progettati, sviluppati e costruiti all’interno dello stabilimento Telcomec di Bologna.

Hai un problema analogo che vorresti risolvere?

Scrivici o contatta direttamente Vincenzo Tomasi di Telcomec.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento